**

La dieta di Fido e Micio

Risponde l'esperto di Morando

  1. ALIMENTAZIONE CONFEZIONATA VS ALIMENTAZIONE CASALINGA
    L'alimentazione confezionata è “completa”: da sola soddisfa le esigenze dell'animale in quanto è formulata tenendo presente i fabbisogni necessari. Inoltre è molto pratico perché è già pronta all'uso. Si tratta di cibi bilanciati altamente appetibili e sono estremamente comodi per la somministrazione. I cibi in scatola sono prodotti sicuri con una vita commerciale molto lunga e non richiedendo alcuna condizione speciale per lo stoccaggio. L'alimentazione casalinga è prodotta con scarti umani per cui non è pensata per le esigenze di un animale, non è mai uguale da un giorno all'altro e soprattutto non è equilibrata. Di norma si cuociono gli ingredienti del cosiddetto “pastone” per lungo tempo e questo distrugge le vitamine, i minerali e diminuisce il valore biologico delle vitamine. In poche parole il valore nutrizionale di questo pasto è sostanzialmente inferiore rispetto al un alimento confezionato.

  2. SOVRAPPESO
    Gli animali di oggi sono inattivi, stanno molto fermi negli appartamenti. Inoltre, grazie all'alimentazione professionale, si è allungata la vita media per cui gli animali più anziani sono più sedentari e più soggetti all'aumento di peso. Oggi viviamo in una società in cui il benessere e l'abbondanza, anche di cibo, sono molto preponderanti. La tendenza a “umanizzare” i nostri animali porta i proprietari a seguire le abitudini umane anche per i proprio compagni a quattro zampe: si tende quindi a somministrare più cibo del necessario. Inoltre la sterilizzazione, sempre più frequente perché si tengono gli animali in appartamenti, tende a fare ingrassare i nostri animali.

  3. ALIMENTO COMPLETO
    In Italia e all'estero esistono associazioni che impongono alle aziende produttrici di petfood dei fabbisogni minimi di proteine, grassi, ecc. Per questo gli alimenti confezionati sono completi, perché seguono regole precise studiate in modo da fornire all'animale un giusto equilibrio di sostanze nutrienti.

  4. APPETIBILITA' DELL'ALIMENTO
    Le materie prime sono di ottima qualità, controllate (in base alle norme vigenti) e derivano da stabilimenti che trattano prodotti umani. Inoltre le tecnologie che si utilizzano rispettano la freschezza ed il sapore delle materie prime e rendono il prodotto molto gradito al palato dei nostri animali. Possiamo dire che l'unione, nel corso degli anni, di studi, prove e tecnologie ha portato alla creazione di cibi molto appetitosi e nutrizionalmente completi.


  5. DIFFERENZA PRODOTTO SECCO E UMIDO
    La densità energetica media di un alimento di mantenimento completo e bilanciato secco è compresa fra 3800 e 4300 kcal/kg, mentre un alimento umido completo e bilanciato presente in commercio non apporta più di 1000 kcal/kg, a causa del contenuto in acqua. Per soddisfare quindi i propri fabbisogni energetici un cane o un gatto dovrebbe ingerire un volume di alimento umido 3 o 4 volte superiore rispetto a quello che dovrebbe assumere con un alimento commerciale secco. L'alimento secco è più pratico, più facilmente dosabile e conservabile. I cibi umidi certamente sono più appetibili.

  6. ELEMENTI NATURALI COME INTEGRAZIONE
  7. Si è diffusa la tendenza, come per gli uomini, a produrre alimenti “al naturale” (senza additivi, cioè coloranti, conservanti, ecc) o che utilizzano materie prime naturali o di provenienza erboristica (esempio: estratti di piante, prodotti delle api, radici, ecc) alle quali la medicine tradizionale attribuisce effetti benefici su diverse parti dell'organismo.

  8. COMPOSIZIONE PRODOTTI
  9. Sono fabbricati con carne, suoi sottoprodotti e cereali. La carne proviene da stabilimenti dove si producono alimenti umani per cui è sottoposta a controlli molto rigidi. Inoltre il prodotto petfood finito è controllato sia dalle aziende produttrici che dalle ASL di competenza che periodicamente verificano che l'operato dell'azienda sia conforme alle norme nazionali ed internazionali in vigore. Si tratta quindi di alimenti sicuri dove i controlli sono stabiliti per legge o per buona prassi.

  10. MONOTONIA ALIMENTARE
    Il cane ed il gatto di casa mangiano quello che gli proponiamo e l' attenzione per le abitudini alimentari è un dovere primario per ogni padrone: una alimentazione variegata con sapori e combinazioni diverse, soddisferà il nostro amico rendendolo più vivace e socievole e lo aiuterà a mantenersi in forma offrendo il giusto apporto nutrizionale di proteine, carboidrati, fibre e vitamine.

  11. DIVERSE ESIGENZE IN BASE ALL'ETA'
  12. Come per l'uomo è risaputo che le varie fasi della vita coincidono con esigenze nutrizionali diverse. Si può fare la stessa considerazione per gli animali domestici. Le esigenze del cucciolo si modificano nell'età adulta ed in quella senile per cui le aziende offrono ampia gamma di prodotti studiati appositamente per soddisfare queste diverse esigenze.

  13. OMEGA 3 E 6
  14. Come per l'uomo anche per gli animali questi acidi grassi essenziali sono fondamentali per il mantenimento di un buon stato di salute, in particolare per il metabolismo della cute e del mantello. Prevengono la formazione di dermatiti, forfora grazie all'attività modulante nei confronti di stimoli infiammatori. Sono fondamentali perché introdotti nelle corrette proporzioni.