**

Il veterinario risponde

Se vuoi consultare l'archivio delle domande e le risposte date dal Dottor Emanuele Minetti, scrivi un argomento e ti appariranno le risposte al riguardo.

Ricerca le risposte per Anno e Mese
Anno 2006 Anno 2007 Anno 2008 Anno 2009 Anno 2010 Anno 2011 Anno 2012 Anno 2013 Anno 2014 Anno 2015 Anno 2016 Anno 2017 Anno 2018
Cerca un argomento:

Le ultime 10 risposte del veterinario

Domanda del 17.10.2018

Buongiorno, ho un barboncino di 10 mesi al quale fino a qualche mese fa, venivano degli attacchi improvvisi e iniziava a rotolare su se stesso, abbaiando contro i suoi testicoli e leccandosi in continuazione. Poi per un paio di mesi non è successo più, ma ha ricominciato ieri pomeriggio abbaiando per tantissimo tempo senza sosta, sempre contro i testicoli. L'unico modo con il quale terminava, per riprendere poi dopo, era prenderlo in braccio.
Oltre questa cosa che fa ogni tanto, è un cagnolino molo attivo e giocoso.
Grazie per l'attenzione.

Buongiorno, può essere una forma, sembra leggera, di male epilettico o di crisi lipotimiche: deve farlo subito visitare e poi stabilire una serie di indagini precise per arrivare ad una diagnosi certa, magari con uno specialista in neurologia. Non si allarmi ma agisca subito che prima lo cura e meglio è per lui.
Saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 16.10.2018

Buonasera, scrivo a voi per avere un consiglio, un conforto in quanto al cagnolino barboncino femmina di età 10 anni, abbiamo notato un rigonfiamento che in 10 gg si è allargato molto ed un veterinario a cui spesso ci affidiamo ha diagnosticato un carcinoma, dicendo che potrebbe scoppiare da un momento all'altro, e che sarebbe forse il caso di sopprimerla per non farla soffrire ma noi vogliamo provare il possibile per tenerla con noi il più possibile. Diceva che in caso di intervento x asporto della massa, dopo pochi gg si riformerebbe. Posso inviare delle foto per vedere i dettagli. Ringrazio tantissimo. Cristiano

Buongiorno, se un veterinario non da diverse possibilità di cura anche per un paziente oncologico cerchi di cambiare subito medico e trovi un collega esperto in oncologia.
Saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

Domanda del 25.9.2018

Buongiorno, ho due gatti rossi di due anni ed è un problema somministrare gli antiparassitari. Ho provato le pipettevma si leccano a vicenda e uno dei due ha avuto reazioni allergiche tanto che ho dovuto lavarli perché continuava a leccarsi ed era molto agitato, non la normale reazione quando si mette la lupetta. Il collare non l'ho considerato perché uno dei due va in giro pervintetti e ho paura che rimanga agganciato da qualche parte. Non esiste un'antiparassitario somministeabile per bocca? O cosa mi consiglia in alternativa? Grazie Luisa da Albenga

Buongiorno, poichè esistono varie alternative risolutive - di cui non posso scrivere o consigliare nomi ovviamente qui - deve andare dal suo veterinario curante esponendogli i suoi dubbi e troverete di sicuro la terapia adatta.
Cari saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
CEO - Direttore sanitario
Via Amedeo d'Aosta, 7 - 20129 Milano MI
Tel 0229404636 Fax 0229404644
www.biessea.com

Domanda del 23.9.2018

Buona sera,
Mi chiamo Deborah, ho un cucciolo di 6 mesi incrocio pitbull, come ogni cucciolo mangia ogni cosa che trova, ieri mi sono accorta che manca dallo scarico della doccia il filtro per non far intasare dai capelli e deduco dalle zampettate che sia passato il mio cagnolino da li, il filtro non è molto grosso perché era ad incastro, ma se non ricordo male era in ferro e ho il sospetto che se lo sia mangiato anche perché ho cercato dappertutto e non c'è ne traccia.
Sono preoccupata che possa procurargli danni anche se però l'appetito non gli manca, è vispo come sempre corre e gioca e le feci sono solide e normali, respira bene quindi non credo gli sia rimasto incastrato.
Devo fargli fare una lastra?
Poi un altra cosa meno preoccupante, da sempre noto delle macchioline marroncine sul pavimento ho letto che potrebbe essere smegma ma così piccolo? Mentre invece sul lenzuolo al mattino trovo sempre delle macchie ma più chiare come fossero gocce di pipì. Premetto che è abituato a fare tutto fuori sono solo goccioline.. capisco che non ha ancora a pieno il controllo della vescica ma sembra quasi avesse perdite e vista la giovanissima età è normale?
La ringrazio

Buongiorno, mi scusi ma deve andare per forza a fare una accurata visita e nel caso radiografie e/o ecografia addominale.
Cari saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
CEO - Direttore sanitario
Via Amedeo d'Aosta, 7 - 20129 Milano MI
Tel 0229404636 Fax 0229404644
www.biessea.com

Domanda del 22.9.2018

Ho un gatto al quale, quando aveva 40 giorni gli è stata diagnosticata la FIP e mi è stato detto che non sarebbe vissuto.
A
Il 10 gennaio compirà tre anni ed ha diversi problemi: difetto di deambulazione, tremolii e, a volte, diventa aggressivo (come se non mi riconoscesse) ho un video che, se le interessasse potrei inviarglielo.
Avrei intenzione di prendere un altro cucciolo, ma non so come Briciola potrebbe accoglierlo e non vorrei che ci fossero problemi sia per l'uno che per l'altro.
A volte ospito in casa mia il gatto (adulto) di mia figlia e Briciola non manifesta nessun cambiamento.
Lei cosa mi consiglia?
Grazie.
Silvana Aloisio

Buongiorno, credo che il consiglio medico migliore sia legato al parere del suo veterinario curante. Io non conosco nulla di clinico del gatto infettivo e quindi non posso fare una valutazione del rischio per un altro gatto che fosse introdotto in casa.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
www.biessea.com

Domanda del 20.9.2018

Salve Dott. Minetti,
avrei un consiglio da chiederle.
Ho un Labrador di 11 anni che era molto legato a mio padre, era lui che lo portava fuori a passeggiare e dove andava mio padre là stava lui.
Purtroppo mio padre è venuto a mancare nel Giugno del 2017 ed è da allora che il mio cane la notte non dorme, durante il giorno è tranquillo, ma la notte no, si agita; sembra avere caldo, anche quando non è caldo.
Non so se si comporti così, perché ha paura nel stare la notte con noi, o se abbina il fatto che mio padre si sentì male di notte.
Come fare per aiutarlo a tranquillizzarsi?
Premetto che vivevamo tutti quanti insieme e quindi non ha cambiato casa o abitudini, l'unica cosa che a nostro malgrado ha dovuto rinunciare sono le passeggiate fuori, per motivi che non scrivo per non rischiare di dilungarmi troppo.
La ringrazio anticipatamente, cordiali saluti, Lucia.

Buongiorno, sarebbe bene che lei facesse una visita con un veterinario specialista/esperto in comportamento per capire se si può trovare un nesso di causa vero su ciò che scrive. Infatti talvolta sono vere malattie e non comportamenti il problema.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
www.biessea.com

Domanda del 20.9.2018

Salve, la mia cagnolina di razza jack russel di circa 8 kg ha avuto dei calcoli vescicali urati e mi hanno indicato di farle seguire una dieta apposita, è possibile sostituire i croccantini che ci sono stati consigliati (hills u/d) con alimenti fai da te quindi preparati in casa?
Le sarei molto grata se mi consigliasse degli alimenti precisi da poterle dare.
Grazie mille anticipatamente

Buongiorno, purtroppo deve farsi fare la dieta dal suo medico veterinario o da uno specialista e non certo via mail da me, troppo complesso e inefficace senza conoscere la cartella clinica del cane, mi spiace.
Sempre che si riesca a farlo ovviamente.
Cari saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
CEO - Direttore sanitario
Via Amedeo d'Aosta, 7 - 20129 Milano MI
Tel 0229404636 Fax 0229404644
www.biessea.com

Domanda del 20.9.2018

Salve, la mia cagnolina di razza jack russel di circa 8 kg ha avuto dei calcoli vescicali urati e mi hanno indicato di farle seguire una dieta apposita, è possibile sostituire i croccantini che ci sono stati consigliati (hills u/d) con alimenti fai da te quindi preparati in casa?
Le sarei molto grata se mi consigliasse degli alimenti precisi da poterle dare.
Grazie mille anticipatamente

Buongiorno, non sono in grado di formulare una dieta casalinga (e ci vorrebbero pagine e pagine nel caso) quindi si deve rivolgere ad un veterinario dietista oppure usare quelle industriali che sono vere e proprie prescrizioni e non solo alimenti banali.
Chieda al suo veterinario un nominativo in zona.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti
www.biessea.com

Domanda del 20.9.2018

Ho una cucciolata di dalmata di una settimana. Ho notato che un cucciolo non spinge come gli altri sui posteriori, devo aspettare per osservare meglio e se del caso quando posso iniziare, se consigliabile, degli integratori muscolo-scheletrici.
Grazie per il servizio che date.
Pino

Buongiorno, impossibile darle una risposta su un cane di soli 7 giorni tramite mail, tanto meno consigliare un integratore quando si nutre del latte della madre.
Senta il suo veterinario che magari può venire a vedere il cucciolo a casa.
Cari saluti

Emanuele Minetti DVM SSPV
CEO - Direttore sanitario
Via Amedeo d'Aosta, 7 - 20129 Milano MI
Tel 0229404636 Fax 0229404644

www.biessea.com

Domanda del 20.9.2018

Salve buongiorno,sono mary..avrei bisogno di un consiglio.
Ieri sera tornando a casa ho trovato un gatto per strada, è in randagio. Sono riuscita a portarlo a casa ed è veramente mal concio.. raffreddato,occhi quasi chiusi, difficoltà a respirare, emette rantoli e mangia poco.. qualche volta assume la posizione della dispnea.. vorrei portarlo a controllo, ma io problema è che sono in Germania da poco e mi è difficile comunicare e, oltretutto, prima di due settimane non potrei.. cosa potrei fare nel frattempo per aiutarlo?

Buongiorno, deve affidarlo subito ad una delle numerose associazioni animaliste che sono in Germania e così farà l'unica cosa giusta per la sua salute ed il suo futuro.
Lei da sola non può occuparsene. Chieda ad un suo conoscente in loco e vedrà che in poco tempo sarà tutto a posto.
Cari saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
CEO - Direttore sanitario
Via Amedeo d'Aosta, 7 - 20129 Milano MI
Tel 0229404636 Fax 0229404644

www.biessea.com