**

News

Torna indietro

Vietato il taglio alle orecchie e alla coda Il primo novembre 2011 entrata in vigore la normativa che pone fine ad una delle barbarie contro i nostri amici animali. La legge, contenuta nella convenzione Ue per la protezione degli animali da compagnia, prevede il divieto assoluto di tagliare code e orecchie ai cani. Le associazioni animaliste esultano per l'importante risultato ottenuto, mentre non mancano gli allevatori che contestano il provvedimento. La Convenzione, ratificata integralmente con la legge n.201 del 2010, dispone che Gli interventi chirurgici destinati a modificare l'aspetto di un animale da compagnia, o finalizzati ad altri scopi non curativi, debbono essere vietati, in particolare:
a) il taglio della coda;
b) il taglio delle orecchie
Non pertanto ammessa alcuna deroga e gli eventuali trasgressori incorreranno nel reato di maltrattamento di animali, previsto e punito dall'articolo 544- del Codice penale con la reclusione da tre a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro.




Leggi tutte le news