**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

11.6.2012

Perchè mordicchia mani e piedi?

Al nostro indirizzo prontofido@prontofido.net ha scritto un'ascoltatrice che ci chiede perché il suo cane mordicchia mani e piedi a tutti? vuole sapere come farla smettere.
Buongiorno Loredana, purtroppo nella sua mail l'ascoltatrice non mi ha dato molte informazioni, di conseguenza non so se si tratta di un cane adulto o di un cucciolo.
Se parliamo di un cucciolo, mordicchiare è un comportamento naturale che però è importante limitare, se invece il cane è adulto occorre trovare una motivazione.
È un atteggiamento che nei cani adulti solitamente non si presenta, quando accade le cause possono essere svariate. Forse il cane da cucciolo è sempre stato abituato a mordicchiare mani e piedi senza mai essere stato corretto e questo ha portato il cane adulto a continuare ad emettere lo stesso comportamento. Il problema è che non avendo più i denti di un cucciolo, può diventare molto fastidioso nonché doloroso.
Un'altra possibilità è che il cane venga stimolato a mordere le mani nel momento del gioco, di conseguenza pensa di poterlo fare ogni volta che ne ha voglia.
Un'ultima possibilità, può essere che il cane non venga stimolato a sufficienza durante il giorno. Ovvero: è un cane che passa del tempo fuori casa? Sta a contatto con altri cani? Corre e gioca libero?
Se la risposta a queste domande è no, abbiamo trovato la causa del problema.
Spesso un cane che non sfoga le proprie forze durante il giorno, deve trovare un modo per sfarlo.. e come?
Scaricando stress e voglia di giocare su mani e piedi di chiunque gli giri attorno.
L'unico consiglio che posso darti, senza conoscere la situazione nel dettaglio, è di provare ad ignorarlo nel momento in cui inizia a mordere e di rimandare il suo entusiasmo su dei giochi di attivazione mentale. Ovviamente è sott'inteso che se il cane non esce quotidianamente, dovreste iniziare a farlo.
In ogni caso consultare un educatore cinofilo sarebbe la soluzione migliore.


8.6.2012

Emergenza Terremoto

Qui al magazine degli animali ci è pervenuta una comunicazione dell'OIPA relativa ancora del terremoto: a Modena e provincia le strutture dove sono ricoverati cani e gatti non hanno subito danni, ma gli animali degli sfollati e tutti quelli dispersi trovati sul territorio vengono convogliati presso i canili-gattili di queste città. Nelle tendopoli allestite per i cittadini gli animali domestici non possono essere ricoverati assieme ai loro proprietari, e quindi l'unica destinazione possibile rimane quella dei canili e dei gattili, che già prima del sisma erano al limite della capienza. Proprio per questo motivo OIPA Modena e LAV stanno collaborando nella costruzione di una struttura di supporto all'esterno del canile di Mirandola in un campo molto grande dove i volontari stanno creando spazi recintati da allestire con box, cuccette, pedane, tettoie ed aree d'ombra, in modo tale da creare delle zone ad hoc per riparare gli animali dal sole o dalla pioggia. Questa tendopoli verrà adibita a struttura di prima accoglienza dove i veterinari dell'ASL potranno effettuare le visite mediche e verificare la presenza del microchip nei cani.
Si sta provvedendo, inoltre, a fare un censimento nei campi allestiti per gli sfollati, per capire con precisione quanti animali possiedono, chi fra loro ha smarrito il proprio animale e se hanno animali rimasti nelle case. I volontari OIPA stanno cercando di far fronte il più possibile a queste richieste impiegando tutto il tempo che hanno a disposizione. Materiale utile all'emergenza: cibo secco e umido, rete ombreggiante e ombrelloni, cucce, lenzuola/teli, disinfettanti, collari antiparassitari, ciotole, guinzagli e collari. Chi volesse contribuire per questa emergenza può anche fare un'offerta indicando nella causale “emergenza terremoto” oppure può inviare il materiale presso le sezioni OIPA. Per sapere gli indirizzi utili visitate il sito dell'OIPA, della LAV o ovviamente il nostro sito prontofido.net
OIPA Modena – Delegato - Stefano Giovannini – Via Guerro Di Qua 66 - 41014 Castelvetro (MO)
Tel. 329 0620682 - modena@oipa.org
OIPA Ferrara - Delegata: Micaela Cristofori
Sani e Salvi - Via XXV Aprile, 73-75 - 44121 Ferrara
Tel. 377-7085514 (chiamare dalle 10.00 alle 18.00) - ferrara@oipa.org
OIPA Reggio Emilia - Delegata - Maria Elena Vestita
Maria Elena Vestita Via E. Ferri, 24 - 42100 Reggio Emilia
Tel. 347 8992628 - reggioemilia@oipa.org
Questo, invece, il materiale serve per la creazione della tendopoli presso il Canile Intercomunale di Mirandola, da inviare direttamente al canile - Via Bruino 31/33 - 41037 Mirandola (Mo); tel. 0535/27140
o   GABBIE DEGENZA PER GATTI
o   GABBIE “CONIGLIERE”
o   SACCHETTI RACCOLTA DEIEZIONI
o   ANTIPARASSITARI CANE (Tanti di taglia piccola, anche di taglia grande)
o   ANITPARASSITARI GATTO (cuccioli e adulti)
o   CANCELLI, RETE, PALI (per costruire i box)
o   SHAMPOO PER CANI E GATTI
o   LATTE ARTIFICIALE IN POLVERE PER CANI
E' possibile contribuire anche facendo un'offerta indicando
“emergenza terremoto”.
Versate la quota sul c/c postale n° 43 03 52 03 intestato a: OIPA Italia, oppure
inviate un assegno non trasferibile, oppure
fate un bonifico bancario sul conto corrente n° 43 03 52 03 banco posta
Codice IBAN: IT28 P076 0101 6000 0004 3035 203

7.6.2012

L'origine del cane

Una nuova luce è stata gettata recentemente sull'origine del cane, o meglio, del cane addomesticato. Secondo quanto riportato niente di meno che dall'inserto scientifico del New York Times, le origini del cane domestico andrebbero ricercate nell'antica Cina meridionale di almeno 11 mila anni fa. Lo studio, di origine svedese, sostiene una tesi piuttosto forte: in Cina, l'uomo avrebbe allevato un cane domestico per questioni alimentari. Proprio così: per fame.
L'idea del team scientifico è semplice: dopo aver appurato dallo studio del DNA cani sparsi in varie parti del mondo, che tutti i cani sembrano appartenere ad un unico gruppo con un solo evento di antica addomesticazione. Si pensa che gli antici cacciatori del sud della Cina abbiano catturato i lupi e, successivamente li avrebbero nutriti , allevati e …. Mangiati.
Solo in un secondo momento, quasi per caso, quegli stessi cacciatori avrebbero scoperto quanto utili potessero diventare questi preziosi animali.
Una cosa è certa, in Cina i cani vengono ancora mangiati. Ed è tutto per oggi

6.6.2012

B.B. e Alain Delon contro la strage in Ucraina

Anche le star del cinema si stanno muovendo contro la strage di randagi in Ucraina. In una lettera inviata al sindaco di Kharkiv, Brigitte Bardot e Alain Delon hanno chiesto di fermare il massacro di randagi, in vista degli Europei di calcio 2012.
Questa lettera è stata resa pubblica dalla Fondazione Brigitte Bardot. Nel documento, i due attori esprimono la speranza che «cessi questa strage immonda, affinché l'Ucraina mantenga la sua immagine di paese civile e umano che sta perdendo.
«E' Una vergogna che fa il giro del mondo. La vergogna - attaccano la Bardot e Delon - di sterminare e avvelenare illegalmente i randagi condannandoli ad atroci sofferenze, unicamente per la Coppa Uefa».
Ricordiamo che nel corso degli ultimi anni, le autorità ucraine hanno ucciso migliaia di animali. Nonostante La stampa locale denunci come molti di questi siano stati avvelenati o bruciati vivi.
Già nel novembre 2011, Brigit Bardot aveva chiesto al capo di Stato ucraino, Viktor Yanukovitch, di «fermare le uccisioni dei cani e gli inceneritori ambulanti, dove alcuni animali vengono gettati da vivi».
Ci associamo a B.B. e Alain Delon, prometto che vi terremo informati.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.