**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

9.3.2011

Gli scimpanzè premeditano

Gli scimpanzè possono compiere azioni premeditate. Hanno cioè la capacità di programmare in anticipo un'azione, pensando a come poterla mettere in atto al meglio. La dimostrazione arriva da quello che fino a qualche tempo fa poteva essere preso per un primate un po' discolo, il più esuberante tra gli animali ospiti dello zoo di Furivik, in Svezia, capace di reagire in malomodo alla presenza di visitatori non graditi. Invece il lancio di pietre con cui Santino - questo il nome della scimmia - era solito bersagliare quanti passavano nei pressi del suo recinto non era un semplice raptus, ma un qualcosa di studiato in anticipo.
La conferma arriverebbe dagli studi e dalle osservazioni di Mathias Osvath, dell'università di Lund, che ha accertato che Santino era solito procurarsi le munizioni da scagliare contro i suoi bersagli. Lo scimpanzé, 31 anni, maschio dominante del gruppo di primati dello zoo, ha ripetuto in più occasioni le proprie performances (senza fortunatamente riuscire mai a colpire nessuno) e i responsabili del parco si erano più volte chiesti come facesse ad avere sempre sottomano i «proiettili» da lanciare. La risposta è stata che se li procurava in anticipo, raccogliendoli dal fossato pieno d'acqua che circonda l'area degli scimpanzé, tenendoli pronti per usarli alla bisogna.
Santino è la prova vivente - sostengono adesso gli scienziati - che gli animali sono in grado di premeditare, di compiere gesti in vista di azioni future, una caratteristica che veniva finora attribuita esclusivamente alla razza umana. Santino non raccoglieva solo le pietre ammonticchiandole in un preciso punto del recinto. Le rompeva anche, per moltiplicare le munizioni e renderle più aerodinamiche. «Non sono mai riuscito a fotografarlo mentre raccoglieva pietre - racconta al Times Mathias Osvath -: non appena si accorgeva di essere osservato, smetteva immediatamente

8.3.2011

E' nata Isotta

Si chiama Isotta ed è l'ammiraglia di quella che si spera possa diventare una flotta di automezzi di pronto soccorso degli animali in difficoltà, in situazioni ordinarie ma anche e soprattutto in occasione di calamità naturali. Pensate che è stata allestita grazie al contributo di migliaia di bambini italiani che hanno partecipato all'iniziativa degli «Amici cucciolotti», un album di figurine dedicato agli animali il cui acquisto ha permesso di finanziare questa prima ambulanza per i pet. Isotta è stata da poco presentata alle Stelline di Milano e nelle prossime settimane sarà in tournée in tutta Italia per sensibilizzare l'opinione pubblica circa la necessità di un pronto intervento anche per gli amici a quattro zampe.
Parallelamente alla presentazione dell'ambulanza è stata lanciata una petizione popolare al ministero della Salute affinché vengano estese a tutta Italia le strutture di pronto soccorso finora attive in pochissime città. L'idea, insomma, è quella di un 118 veterinario a cui tutti i cittadini possano rivolgersi anche in caso di ritrovamenti di animali feriti o comunque in difficoltà.
L'allestimento di Isotta è costato circa 60 mila euro, raccolti in meno di sei mesi. Si tratta di un mezzo speciale, allestito con i più moderni dispositivi medico-veterinari, tra cui una macchina per l'ossigenoterapia e una lettiga speciale per il trasporto di animali fino a 100kg che può essere usata anche su terreni accidentati e, all'occorrenza, perfino trasformata in tavolo operatorio.
E con Isotta è tutto per oggi

7.3.2011

L'alimentazione del "vecchietto"

Settimana scorsa Qui al Magazine degli Animali abbiamo presentato il decalogo dell'alimentazione del cane. Oggi vogliamo dare qualche consiglio a chi come me convive con un vecchietto. La parola al dott. Emanuele Minetti
Veterinario in Milano e vice presidente dell'ANMVI Lombardia. Buongiorno dr. Minetti.
"Ogni età ha le sue esigenze e le sue peculiarità. Così come i cuccioli necessitano di una alimentazione specifica anche i cani mediamente sopra i 7-8 anni devono essere alimentati in maniera appropriata.
Lasciando da parte i singoli casi, in cui magari sono presenti alterazioni dello stato di salute, si può genericamente sostenere che poichè "si è ciò che si mangia" è bene porre molta attenzione all'aspetto alimentare quando l'età diventa avanzata.
Infatti l'organismo necessita di diverse percentuali di nutrienti ma soprattutto necessita di integrazioni specifiche.
Quindi per esempio le proteine devono essere percentualmente più basse e selezionate ed i cosidetti antiossidanti ben presenti ed in forma biodisponibile.
Cane e gatto ovviamente sono fra loro molto diversi anche nell'alimentazione quotidiana e la formulazione degli alimenti per animali anziani rispecchia fedelmente i loro fabbisogni.
L'aspetto più importante però l'alimentazione lo svolge nella prevenzione dei danni derivanti dall'età: per esempio le malattie degenerative dello scheletro come l'artrosi nel cane o l'insufficienza renale cronica nel gatto.
L'unico modo per non sbagliare strada è affidarsi al proprio veterinario chiedendo sia di fare regolarmente esami di laboratorio sia di modificare la dieta in base allo stato clinico dell'animale.
Il consiglio quindi ancor una volta è quello di cercare sempre di optare per una dieta fortemente personalizzata, un vero "abito su misura", affinche la maturità ed ancor di più la vecchiaia abbiano una qualità di vita buona.
Solo lavorando oggi per domani ciò si potrà garantire, e solo con la consulenza del vostro veterinario curante.
Per chiedere consigli al dottor Minetti scrivete a www.prontofido.net la pagina del veterinario. E' tutto.

4.3.2011

SOS per REX

Oggi è venerdì e come sempre giornata di mail. Chi ci scrive sono i volontari di “AMICI DEL CANE DI FIORENZUOLA”. Hanno un problema nella gestione di “REX” un meticcio di taglia grande mordace e aggressivo. Lanciamo un appello per trovare una struttura o una persona in grado di poter rieducare “REX”. E a questo proposito abbiamo con noi Daniela Lisi il nostro educatore cinofilo. Buongiorno Daniela
"Spero che qualcuno ascolti il nostro appello e si faccia avanti per aiutare “REX”.
Capita a volte che i cani che si trovano all'interno di un canile o rifugio tendono ad avere alcuni problemi comportamentali dovuti, aimé, al fatto che non vivono una vita serena all'interno di un nucleo familiare.
Quello che mi preme sottolineare è che questi cani spesso sono del tutto normali. Se un giorno doveste decidere di recarvi in un canile per adottare un nuovo amico a 4 zampe non soffermatevi solo su chi sta in un angolo guardandovi tremante.. anche i cani che vi abbaiano contro possono essere dei buoni compagni di vita.. mostrare i denti non dev'essere per forza un segno di aggressività che si protrarrà nel tempo. Spesso un cancello o una rete tendono a creare delle tensioni o semplicemente uno stress che porta il cane ad abbaiare a chiunque passi li davanti. Forse una volta fuori da quel box quello che sembra il cane più aggressivo del mondo può rivelarsi un ottimo amico.
In ogni caso, qualunque dovesse essere il comportamento del nuovo arrivato, ricordatevi che ci vuole del tempo prima che il cane si adatti alla sua nuova vita. L'aiuto ma anche solo i consigli di un educatore cinofilo possono sicuramente aiutarvi a capire al meglio la situazione in cui vi trovate, senza prendere decisioni sbagliate al primo errore.
Con pazienza vi renderete conto di avere un nuovo amico in grado di darvi molto più di quanto possiate pensare.






Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.